Come Guadagnare con l’ assistenza virtuale

By 5. November 2015Guadagnare Soldi

Come Guadagnare con l' assistenza virtuale

Difficoltà:

Difficoltà

Impiego di tempo:

Impegno di tempo

Guadagno potenziale:

Guadagno potenziale

Paga media oraria

0
EUR.

Punteggio CFSO.it:

 Un modo solido di fare soldi su Comefaresoldi-online.it

Gli assistenti virtuali aiutano le piccole imprese che non possono permettersi di assumere una segretaria a tempo pieno o che semplicemente hanno bisogno di delegare di tanto in tanto attività amministrative. Come assistente virtuale hai ore di lavoro flessibili, non sei pendolare, e puoi guadagnare fino a 300 EUR al giorno. Suona come qualcosa che fa per te? Leggi allora qui.

Se hai un pó di esperienza con il lavoro amministrativo, questo può essere il modo migliore per diventare imprenditore.

Diffida delle organizzazioni che vogliono che paghi per essere nella loro lista. Le organizzazioni che chiedono di pagare sono spesso di truffatori che non ti danno la possibilità di guadagnare. Se l’organizzazione vuole davvero aiutarti, non chiede un pagamento.

Che tipo di lavoro é?

Un assistente virtuale è una persona che lavora come segretaria dal proprio computer di casa. Non tutti possono gestire questo lavoro, è necessario avere una certa esperienza nel campo prima di buttarsi in un lavoro come questo.

Il lavoro implica un’ampia varietà di attività, dal rispondere a telefonate a inviare email, e programmare riunioni ecc.. Più hai competenze specialistiche, più sarai in grado di farti pagare per il tuo lavoro. Se, per esempio, hai cinque anni di esperienza nel marketing e hai un’ampia conoscenza di Microsoft Publisher, è possibile promuovere te stesso come esperto in questo campo.

Come Guadagnare con l' assistenza virtualeLe compagnie assumono assistenti virtuali, se non hanno bisogno di un dipendente a tempo pieno. In questo modo possono risparmiare denaro e spazio in ufficio. Un’ assistente virtuale non è un dipendente part-time, ma piuttosto un imprenditore, gestisce le proprie tasse, spese e attrezzature. Come assistente virtuale sarai responsabile nel trovare i tuoi clienti e promuovere i tuoi servizi.

Leggi di più

Per avere successo come assistente virtuale, è necessario avere alcune competenze informatiche. Anche se non sei un dilettante, è necessario che sappia risolvere i problemi del tuo computer nel caso si blocchi improvvisamente mentre lavori. A differenza del lavoro in ufficio, non avrai a casa un dipartimento informatico pronto ad assisterti.

Prima di iniziare il lavoro come assistente virtuale, è necessario avere alcune cose per il tuo ufficio casa. In primo luogo, è necessario un servizio Internet affidabile che non rallenti a causa dell’esecuzione contemporanea dei molti programmi. Inoltre, è necessario un telefono, un computer con tutti i programmi necessari e una cuffia in modo da poter rimanere facilmente in contatto con i tuoi clienti. La maggior parte di queste cose saranno deducibili dalle tasse.

La necessità di assistenti virtuali è in aumento, dal momento che sempre più aziende chiedono dipendenti temporanei. A seconda del contratto e del carico di lavoro, puoi scegliere di farti pagare al giorno o per ora. Una tipica retribuzione oraria sarà tra i 20 EUR e i 35 EUR.

Come si diventa assistente virtuale

Fase 1

Prima di lanciarsi nel lavoro di assistente virtuale, bisogna fare una lista delle tue competenze. Prova a fare una lista all’interno di ciascuna delle seguenti categorie:

  1. Competenze e programmi di cui hai esperienza e sei bravo. Potrebbero essere programmi come Microsoft Word, Excel, pianificazione di incontri, etc.
  2. Competenze e programmi di cui non hai alcuna esperienza o non sei molto bravo.
  3. Competenze e programmi che desideri imparare.
  4. Competenze e programmi che ti piace utilizzare, e competenze e programmi che non ti piace utilizzare.

Dopo aver creato le playlist per le diverse aree, dovresti essere in grado di stabilire come

specializzarti.

Di che cosa hai bisogno

È necessario avere familiarità con i vari programmi di modifica del testo, e-mail e programmi per il contatto e la programmazione.

Il marchio di garanzia di una buon assistente virtuale è essere sempre raggiungibile. Alle chiamate dovresti rispondere dopo i primi 3 squilli, ed e-mail e lettere dovrebbero ricevere una risposta nello stesso giorno.

Ed é vero che molti clienti ti chiamano solo per controllare la tua efficienza.

Avrai bisogno di un’ educazione speciale?

Chiaramente, la cosa più importante quando diventi un assistente virtuale è l’esperienza. La maggior parte direbbe che dovresti avere almeno cinque anni di esperienza nel settore, e preferibilmente aver avuto posizioni di una certa responsabilità. Inoltre, dovresti padroneggiare tutti i programmi di Microsoft e preferibilmente anche programmi Apple. Tuttavia, é possibile seguire corsi se pensi che dovresti aggiornare le tue conoscenze.


Fase 2: Scopri il mercato

Come in tutti i casi, quando vuoi avviare un business, è necessario controllare ciò che è già sul mercato. C’é richiesta di assistenza virtuale ? Ci sono già troppi assistenti virtuali considerando la domanda? Quanto gli altri assistenti virtuali fanno pagare per i loro servizi? Devi pensare a questo lavoro da ogni punto di vista e ottenere quante più informazioni possibili.


Fase 3: Fai il salto!

Trovare un nome e registrati

Come imprenditore, è incredibilmente importante che il tuo business abbia il nome giusto. Questa è la prima cosa che il cliente sente e dovrebbe trasmettere un’impressione positiva e essere facile da ricordare; naturalmente, potresti scegliere solo di utilizzare il tuo nome, sta a te decidere. Ricordati, però, quando scegli un nome, di controllare che nessun altro abbia lo stesso.

In seguito, è necessario affermarti come imprenditore e registrare il tuo business.

Assicurazione e tasse

La tua assicurazione come proprietario di casa potrebbe non coprire il lavoro a domicilio. È necessario verificare questo aspetto con la tua compagnia di assicurazione, in quanto è molto probabile che sia necessario aggiornare la tua assicurazione.

Come imprenditore, tu solo sarai responsabile della gestione delle tasse, pertanto, assicurati di tenere traccia della tua dichiarazione dei redditi annuale e controlla regolarmente se il carico di lavoro previsto corrisponde al tuo carico di lavoro attuale. Se non sei sicuro di poter gestire questo aspetto da solo, puoi farti aiutare da un commercialista.

Finanziamento e spese per la start-up

Prima di lanciarti a capofitto nella vita dell’imprenditore, è necessario assicurarti che sia economicamente fattibile. Fino a quando non sviluppi una clientela solida le finanze saranno probabilmente piuttosto ristrette. Puoi permetterti di andare in rosso per un paio di mesi? È necessario considerare gli scenari peggiori, e se li si puoi gestire.

Per iniziare, avrai bisogno di una stanza in più (o almeno di una scrivania vuota), un telefono, internet affidabile, e un computer con i programmi necessari. Prova a calcolare quanto hai bisogno di guadagnare per coprire le spese e trasformarlo in un lavoro con un profitto a lungo termine.


Passo 4: trova un lavoro

Iscriviti ad un’agenzia

Il primo passo per ottenere clienti è quello di firmare con un’agenzia affidabile. Un sacco di agenzie fanno la fila per chiederti soldi al fine di facilitare il contatto con il cliente. Non pagare. Nessuna agenzia legale chiederebbe soldi per lavorare per loro. Non rientrano le spese amministrative o varie altre spese, perché appena paghi, il massimo che ottieni in cambio è probabilmente una sola email.

Allo stesso modo, dovresti evitare i siti che fanno affermazioni sul diventare ricchi velocemente come per esempio “guadagnare fino a €2000 al giorno” e simili. Se queste offerte funzionano davvero, ovviamente, tutti le utilizzerebbero. La cosa migliore è firmare con agenzie come VOT, che non ti chiede di pagare, ma ti aiuta facilitando i contatti con le aziende di tutto il mondo.

Potrebbe anche essere utile unirsi alla Società degli assistenti virtuali, un sito gratuito che ti aiuta in tutti gli aspetti riguardanti la tua posizione come assistente virtuale. All’ SVA, ci sono due tipi di membri: i membri standard e membri approvati.

  • L’ abbonamento standard è per coloro che sono interessati al lavoro di assistente virtuale. Come membro standard è possibile accedere a vari forum dove è possibile ricevere risposte alle tue domande e conoscere meglio il lavoro.
  • Per diventare un membro riconosciuto, è necessario lavorare attivamente come assistente virtuale. La tua home page e le tue e-mail saranno controllate dall’ SVA e, se ti approvano, sarai autorizzato ad utilizzare il logo del sito e ad essere aggiunto al database sulle offerte di lavoro che si spera diventerà in un lavoro retribuito.

Può essere frustrante che i database sulle offerte di lavoro siano inaccessibili fino a quando sei riconosciuto come membro, ma, il sistema è organizzato in questo modo al fine di incoraggiare nuovi assistenti virtuali a dare il meglio e contribuire cosí a migliorare l’industria.

Firmare con un’agenzia è il primo passo per avere clienti anche se questo non vuol dire che un’agenzia garantisce il lavoro. Ci saranno sempre persone che avranno piú esperienza e talento di te, non pensare che il lavoro ti pioverá dal cielo dal primo giorno. Inizialmente, avrai probabilmente bisogno di usare Mercatino, amici, e famiglia, per spargere la voce.

Pubblicizzati

Ricevere un offerta è sicuramente la parte più difficile quando inizi. Ricevere un messaggio dalle compagnie che hanno bisogno di te non è facile ma, una volta che ottieni il primo cliente, la voce sul tuo servizio si spargerá velocemente.

Per ottenere il tuo primo cliente, è necessario sapere a quali aziende vuoi indirizzare i tuoi servizi. Non puoi semplicemente scrivere che ti stai rivolgendo a ” piccole e medie imprese” – non é molto specifico! Tieni a mente che il tasso di risposta delle società è circa dell’ 1-2%. Pensi allora di ottenere molte risposte con un messaggio cosí vago?

Il modo migliore è fare un elenco di tutte le competenze e restringere quelle per le quali si é più ferrati o le preferite. Poi considera le aziende che hanno esattamente bisogno delle competenze che offri agli standard più elevati. Chiedi perché hanno bisogno dei tuoi servizi, che cosa puoi fare per rafforzare la loro produttività, perché le tue competenze possono rappresentare una risorsa per la società e ciò che ti distingue dalla folla.

Per trovare i mezzi pubblicitari giusti per te, è necessario considerare quanto segue:

  • Che tipo di linguaggio queste aziende utilizzano / leggono?
  • Dov’ é il loro network?
  • Su quale network potrai più facilmente contattarli?

Altri modi per promuovere i propri servizi

Se è possibile, crea una homepage su di te e il tuo business. Non è così difficile come può sembrare. È possibile utilizzare semplici software come blogger (Tale Blogger o WordPress) che sono estremamente facili da usare.

Un blog è un ottimo modo per creare una sorta di curriculum digitale, dove puoi promuovere te stesso e la tua esperienza. Si consiglia di inserire un paio di commenti e descrizioni sui lavori precedenti.

Se il blog ti sembra un pó troppo, potresti prendere in considerazione la creazione di un profilo su LinkedIn, dove hai anche la possibilità di scrivere a colleghi e altri contatti.

Se sei molto ambizioso, potresti anche provare con i social network, come Facebook e Twitter. Facebook è il luogo ideale per raccogliere contatti sia personali che professionali.

Ormai, la maggior parte delle compagnie hanno Facebook e /o un profilo Twitter, e questo é un buon posto per renderli consapevoli della tua esistenza. Alcune aziende pubblicizzano anche offerte di lavoro sulle loro reti sociali-che ovviamente non vuoi perdere.

E, naturalmente, non possiamo dimenticare il buon vecchio metodo di comunicazione faccia-a-faccia. Non si sa mai chi incontrerai quindi assicurati di fare alcuni biglietti da visita pronti per la distribuzione se dovesse essere necessario.


Fase 5: Crea un sistema!

Può non essere così importante all’inizio, quando si hanno pochi clienti, ma se tutto ad un tratto devi tenere traccia di molti clienti un sistema affidabile è essenziale.

Fase 6: aumenta le competenze, aumenta i tuoi guadagni

Va da sé che più servizi puoi offrire, più ti puoi far pagare. Quindi, non esitare

Quanto si può guadagnare?

Ciò dipende ovviamente dai servizi che offri, e se sono pagati a giornata o a ora. Le agenzie possono farsi pagare fino a €215 a cliente al giorno, mentre in genere ti farai pagare tra i €20e i €35 all’ora.

Link utili

Se vuoi saperne di più su come guadagnare come assistente virtuale è possibile dare un’occhiata alla nostra guida sul lavoro freelance.

Chi c’é dietro?

Mi chiamo Sergio ed ho testato tutti i metodi per guadagnare soldi online.

kalle-jensen

Sergio Lettiere
Fondatore del sito